Brazil

13/09/2018 - 21/10/2018 – Collettiva
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Brazil

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, dal 13 settembre al 21 ottobre 2018, in occasione del settimo anno di collaborazione con l’ENSBA Lyon – École nationale supérieure des beaux - arts, presenta la mostra collettiva Brazil.

In mostra sono esposte le opere di Sophie T. Lvoff, Lou Masduraud, Irène Mélix, Georgia René-Worms e Maha Yammine, artiste partecipati al programma di post - diplôme 2018 promosso dall’ENSBA.

La mostra esplora differenti strategie e approcci per emancipazioni individuali e collettive nell’ambito della contemporaneità, prendendo spunto narrativo da Brazil, il film di Terry Gilliam del 1985.
La pellicola descrive un universo distopico in cui la burocrazia, quale organo centrale della società, scandisce le vite dei cittadini, mentre la schedatura, il controllo e la repressione li relega a una dittatura della norma e della procedura.
“Aquarela do Brasil”, celebre canzone brasiliana composta nel 1939 da Ary Barroso, compare in molte scene del film e, insieme al titolo, assume una funzione di paradossale e ironica controparte alle atmosfere grigie e postmoderne della città. Il titolo, la colonna sonora e i viaggi onirici del protagonista conducono verso una continua evasione mentale dalla realtà, possibile unicamente nella sfera del sogno.

Partendo da questo immaginario, la mostra Brazil si propone come una dimensione in cui l’emancipazione da una condizione non è più inscritta nel campo dell’immaginazione, quanto invece nell’ambito dell’esperienza reale e dell’esercizio critico. In questo senso, ogni artista disegna “altri Brasili”, in cui appropriarsi della propria consapevolezza.

Attraverso un linguaggio visivo apparentemente rassicurante e domestico, in alcuni casi quasi ornamentale, i lavori esaminano logiche ancora sottese nella società odierna, rimandando a vicende di resistenza storica o di disobbedienza contemporanea.
Il tema dell’emancipazione nella società contemporanea è letto e analizzato attraverso differenti prospettive: dalla critica alla storiografia ufficiale attraverso un approccio femminista a quella dell’autorità, dalla riflessione sulle dipendenze indotte dal nostro sistema a quella sulla condizione delle minoranze.

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.
Via Modane 16 – 10141 Torino.
Orari: giovedì, ore 20 - 23; venerdì - domenica, ore 13 - 20.
13/09/2018 - 21/10/2018.


\ NEWS



06/12/2018

A Vercelli il reading “Diritti non dritti”

A Vercelli il reading “Diritti non dritti”

Domenica 9 dicembre 2018 alle ore 16:30, in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani (10 dicembre 2018), il Museo Borgogna di Vercelli presenta il reading “Diritti non dritti. Una storia di affermazioni e violazioni” a cura di Laura Berardi e Antonio Maria Porretti. (...)



04/12/2018

Il MAO – Museo di Arte Orientale compie dieci anni!

Il MAO – Museo di Arte Orientale compie dieci anni!

Per celebrare questa ricorrenza il MAO – Museo di Arte Orientale di Torino presenta un ricco calendario di iniziative e attività, fra cui concerti e reading musicali, visite guidate, conferenze, danze indiane, cerimonia del tè, esibizioni di arti marziali e molto altro ancora. (...)


04/12/2018

Il concorso internazionale “Tra borgo e fabbrica”

Il concorso internazionale “Tra borgo e fabbrica”

In vista della candidatura della Sacra di San Michele a patrimonio mondiale dell’Unesco, il Comune di Sant’Ambrogio, in collaborazione con il Politecnico di Torino e la Regione Piemonte, indice il bando “Tra borgo e fabbrica”. (...)


03/12/2018

A Condove una serata in memoria di Ugo Berga

A Condove una serata in memoria di Ugo Berga

Il Valsusa Filmfest organizza una serata dedicata al ricordo di Ugo Berga, presidente onorario dell’associazione Valsusa Filmfest, partigiano e attivista No TAV. La proiezione di un’intervista realizzata dal pronipote e film maker Daniele Croce avrà luogo a Condove. (...)


30/11/2018

Visionary Days 2018

Visionary Days 2018

Ottocento giovani “visionari” per il primo esperimento nazionale di confronto collettivo sul futuro guidato da un’intelligenza artificiale. (...)