Brazil

13/09/2018 - 21/10/2018 – Collettiva
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Brazil

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, dal 13 settembre al 21 ottobre 2018, in occasione del settimo anno di collaborazione con l’ENSBA Lyon – École nationale supérieure des beaux - arts, presenta la mostra collettiva Brazil.

In mostra sono esposte le opere di Sophie T. Lvoff, Lou Masduraud, Irène Mélix, Georgia René-Worms e Maha Yammine, artiste partecipati al programma di post - diplôme 2018 promosso dall’ENSBA.

La mostra esplora differenti strategie e approcci per emancipazioni individuali e collettive nell’ambito della contemporaneità, prendendo spunto narrativo da Brazil, il film di Terry Gilliam del 1985.
La pellicola descrive un universo distopico in cui la burocrazia, quale organo centrale della società, scandisce le vite dei cittadini, mentre la schedatura, il controllo e la repressione li relega a una dittatura della norma e della procedura.
“Aquarela do Brasil”, celebre canzone brasiliana composta nel 1939 da Ary Barroso, compare in molte scene del film e, insieme al titolo, assume una funzione di paradossale e ironica controparte alle atmosfere grigie e postmoderne della città. Il titolo, la colonna sonora e i viaggi onirici del protagonista conducono verso una continua evasione mentale dalla realtà, possibile unicamente nella sfera del sogno.

Partendo da questo immaginario, la mostra Brazil si propone come una dimensione in cui l’emancipazione da una condizione non è più inscritta nel campo dell’immaginazione, quanto invece nell’ambito dell’esperienza reale e dell’esercizio critico. In questo senso, ogni artista disegna “altri Brasili”, in cui appropriarsi della propria consapevolezza.

Attraverso un linguaggio visivo apparentemente rassicurante e domestico, in alcuni casi quasi ornamentale, i lavori esaminano logiche ancora sottese nella società odierna, rimandando a vicende di resistenza storica o di disobbedienza contemporanea.
Il tema dell’emancipazione nella società contemporanea è letto e analizzato attraverso differenti prospettive: dalla critica alla storiografia ufficiale attraverso un approccio femminista a quella dell’autorità, dalla riflessione sulle dipendenze indotte dal nostro sistema a quella sulla condizione delle minoranze.

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.
Via Modane 16 – 10141 Torino.
Orari: giovedì, ore 20 - 23; venerdì - domenica, ore 13 - 20.
13/09/2018 - 21/10/2018.


\ NEWS


21/06/2019

Cinquantatrechilometridifilo

Cinquantatrechilometridifilo

L’ Associazione Culturale Azimut, presso Conserveria – Pastis in piazza Emanuele Filiberto 11 a Torino presenterà Cinquantatrechilometridifilo, il 26 giugno 2019 dalle 18 alle 24. (...)


19/06/2019

Al Cinema Massimo la consegna dei diplomi in Cinema d’Animazione

Al Cinema Massimo la consegna dei diplomi in Cinema d’Animazione

Venerdì 21 giugno 2019 nella sala Cabiria del Cinema Massimo di Torino il presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Felice Laudadio e il preside della Scuola Nazionale di Cinema Adriano De Santis, insieme con il direttore della sede piemontese del CSC Bartolomeo Corsini e la coordinatrice didattica Chiara Magri, conferiranno i diplomi in Cinema d’Animazione agli allievi del triennio 2016-2018. (...)





13/06/2019

Due concerti di Steve Reich nel parco di San Secondo Pinerolo

Due concerti di Steve Reich nel parco di San Secondo Pinerolo

Il 21 giugno 2019, alle ore 21:30, e il 23 giugno 2019, alle ore 4:30 (aspettando l’alba), la Fondazione Cosso e il progetto artistico Avant dernière pensée presenteranno il Concerto d’Estate nel Parco del Castello di Miradolo a San Secondo di Pinerolo (Torino). (...)


11/06/2019

La Granda scoperta

La Granda scoperta

Sei itinerari alla scoperta della provincia di Cuneo e delle Valli Occitane promossi da Abbonamento Musei e Fondazione Artea. (...)



\ FOCUS ON

GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea



OGR – Officine Grandi Riparazioni


Fondazione Sandretto Re Rebaudengo


MEF – Museo Ettore Fico


PAV – Parco arte vivente


MAO – Museo d’Arte Orientale


Palazzo Madama