Entire life in a Package

14/09/2018 - 14/10/2018 – Personale
Archivio di Stato di Torino – Sezione Corte

Entire life in a Package

L’artista israeliana Orna Ben Ami ha avuto accesso a 73.000 scatti delle Reuters per creare le opere scultoree della personale Entire Life in a Package, mostra che approda a Torino nell’Archivio di Stato, per volere del curatore Ermanno Tedeschi, dopo che il progetto è stato esposto alle Nazioni Unite a New York e Ginevra a cui sono seguite tre tappe italiane.

Balcani, Bosnia, Russia, Macedonia, Congo, mar Mediterraneo, Turchia, Libano, insieme alle immagini dell’archivio sull’esodo degli ebrei, dimostrano che non ci sia mai stata una storia umana senza migranti.

24 opere organizzate per aree tematiche, che illustrano la solitudine, la moltitudine, l’infanzia in un allestimento visibile dal 14 settembre al 14 ottobre 2018 e che eccezionalmente si arricchisce dell’apporto documentatele dell’Archivio di Stato grazie alla collaborazione con la direttrice Elisabetta Reale; infatti è stata pensata un’inedita sezione intitolata Sentieri di carta per migranti sulle strade del mondo, in cui sono esposti documenti originali.

Un pezzo di storia di civiltà come le Lettere patenti di re Carlo Alberto con cui concesse ai valdesi l’esercizio dei diritti civili e politici nel 17 febbraio 1848 cui seguì, il mese successivo, il Decreto Regio che estendeva analoghi diritti agli ebrei. Ma anche il Trattato dell’8 dicembre 1834, in cui la Gran Bretagna ratifica l’atto di accessione del Regno di Sardegna al Trattato del novembre 1831 di abolizione della “tratta dei negri”.

Apre il percorso espositivo una scultura Casa all’aperto, 80 kg di ferro saldato, un peso simile all’uomo la cui sagoma riposa su una panchina sotto una pesante coperta, che forse lo protegge o forse lo schiaccia. Nelle successive stanze la serie di giornalistiche contrastate dai rilievi scultorei che sporgono dal piano del quadro portano in primo piano sacchi, valige, borse e zaini.

Archivio di Stato di Torino – Sezione Corte.
Piazza Castello 209 – 10124 Torino.
Orari: lunedì - venerdì, ore 10 - 18.
Aperture straordinarie: domenica 23 settembre 2018 e domenica 14 ottobre 2018, ore 10 - 13 e 15:30 - 18:30.
14/09/2018 - 14/10/2018.


\ NEWS



06/12/2018

A Vercelli il reading “Diritti non dritti”

A Vercelli il reading “Diritti non dritti”

Domenica 9 dicembre 2018 alle ore 16:30, in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani (10 dicembre 2018), il Museo Borgogna di Vercelli presenta il reading “Diritti non dritti. Una storia di affermazioni e violazioni” a cura di Laura Berardi e Antonio Maria Porretti. (...)



04/12/2018

Il MAO – Museo di Arte Orientale compie dieci anni!

Il MAO – Museo di Arte Orientale compie dieci anni!

Per celebrare questa ricorrenza il MAO – Museo di Arte Orientale di Torino presenta un ricco calendario di iniziative e attività, fra cui concerti e reading musicali, visite guidate, conferenze, danze indiane, cerimonia del tè, esibizioni di arti marziali e molto altro ancora. (...)


04/12/2018

Il concorso internazionale “Tra borgo e fabbrica”

Il concorso internazionale “Tra borgo e fabbrica”

In vista della candidatura della Sacra di San Michele a patrimonio mondiale dell’Unesco, il Comune di Sant’Ambrogio, in collaborazione con il Politecnico di Torino e la Regione Piemonte, indice il bando “Tra borgo e fabbrica”. (...)


03/12/2018

A Condove una serata in memoria di Ugo Berga

A Condove una serata in memoria di Ugo Berga

Il Valsusa Filmfest organizza una serata dedicata al ricordo di Ugo Berga, presidente onorario dell’associazione Valsusa Filmfest, partigiano e attivista No TAV. La proiezione di un’intervista realizzata dal pronipote e film maker Daniele Croce avrà luogo a Condove. (...)


30/11/2018

Visionary Days 2018

Visionary Days 2018

Ottocento giovani “visionari” per il primo esperimento nazionale di confronto collettivo sul futuro guidato da un’intelligenza artificiale. (...)