In ostaggio di loro stessi

11/10/2017 - 11/01/2018 - Collettiva
Caffè Fiorio

In ostaggio di loro stessi

Da un'idea di Gianni Colosimo nasce la mostra “In ostaggio di loro stessi” che, nelle storiche sale del Caffè Fiorio, ospita i lavori di Franko B, Cosimo Cavallo e dello stesso Colosimo.

In un ambiente intriso di storia e di eleganza sabauda, centro della tradizione cittadina, tre artisti “irregolari” irrompono con le loro ossessioni estetiche, concettuali ed esistenziali. Fra i velluti e gli ori di Fiorio, si affollano in un'unica sequenza i ricami di Franko B, maestro internazionale della performing art, in cui il tema della casa viene riproposto in continue variazioni, i dipinti di Cosimo Cavallo, figura notissima nel mondo underground torinese, che raccontano invece un universo avvitato su se stesso, alla ricerca di una forma perfetta che l'artista trova nelle biglie, dipinte in decine e decine di varianti, fino ad approdare ai mantra di Gianni Colosimo, altra figura storica del mondo dell'arte internazionale, in cui la ricerca della fama e della notorietà diventano essi stessi soggetto e oggetto estetico.dal 11/10/2017 al 11/01/2018.

La mostra è organizzata in collaborazione con Riccardo Costantini Contemporary.

11 ottobre 2017 - 11 gennaio 2018
Caffé Fiorio, via Po 8, Torino


\ NEWS

14/12/2017

I due giorni di ARTI – Grammatica di una città

I due giorni di ARTI – Grammatica di una città

Il 20 e 21 dicembre il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli e ISMEL proporranno presso il Polo del ‘900 di Torino ARTI - Grammatica di una città: due giorni di riflessioni e celebrazioni sul tema della “rinascita”, intesa in senso ampio come rigenerazione dei luoghi, dei quartieri e del tessuto sociale attraverso la cultura e l'esperienza dell'arte (in concomitanza con il 21/12, giorno del Rebirth-Day di Michelangelo Pistoletto). (...)


14/12/2017

Si riallestisce la GAM

Si riallestisce la GAM

La GAM – Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino inaugura una nuova esposizione permanente delle sue collezioni con un allestimento innovativo, che abbandona l'ordinamento tematico per offrire al pubblico un percorso che ricompone la storia del primo Museo Civico d'Arte Moderna d'Italia e che racconta la storia dell'arte moderna attraverso le proprie raccolte, le acquisizioni e le politiche culturali promosse dai suoi direttori, tra i quali Pio Agodino, il primo alla guida del museo, Emanuele d'Azeglio, Vittorio Avondo, Enrico Thovez, Lorenzo Rovere, Vittorio Viale e Luigi Mallé. (...)


14/12/2017

Al PAV arriva La libera scuola del giardino

Al PAV arriva La libera scuola del giardino

I laboratori della domenica pomeriggio al PAV (Parco Arte Vivente), Domenica=Workshop, sono momenti collettivi che permettono di approfondire le tematiche suggerite dalle opere esposte, dove l'arte contemporanea, la natura e la scienza sono i saperi al centro di appuntamenti pensati per il tempo libero comune di adulti e bambini. (...)