Master in Design for Arts and Cultural Innovation

01/03/2017 - 01/03/2018 - Design
Politecnico di Torino - Sede Lingotto

Master in Design for Arts and Cultural Innovation

Il Politecnico di Torino presenta il nuovo Master in Design for Arts and Cultural Innovation; un corso post laurea di secondo livello dal profilo internazionale che si rivolge a giovani innovatori nel campo delle arti, del design e della cultura.

Secondo il Politecnico, uno dei compiti di una società che si definisce evoluta è quello di offrire ai giovani delle opportunità di formazione che favoriscano la conoscenza e il senso di responsabilità verso i beni comuni.

Al fine di promuovere un pensiero ecologico e sostenibile è necessario offrire strumenti che possano essere utilizzati per lo sviluppo di nuove figure professionali, legate alla capacità di pianificare manifestazioni culturali attraverso l'uso etico e consapevole della tecnologia, dell'informazione e dei nuovi media, così come la consapevolezza dei meccanismi e dispositivi che regolano un mercato del lavoro altamente sviluppato.

Torino può essere considerata una città molto impegnata sul tema della formazione dei giovani; essa offre l'opportunità di creare una rete di istituzioni con competenze specifiche e diversificate, come il DAD - Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e la Fondazione Torino Musei, attraverso la quale gli studenti possono confrontarsi con materiali e conoscenze inedite.

Il programma del Master è costruito su una attenta analisi delle caratteristiche culturali e imprenditoriali del nostro territorio, e sulla necessità di formare professionisti multidisciplinari che, insieme ad un solido background in scienze umane, hanno le competenze necessarie per utilizzare al meglio le nuove tecnologie.

Essi saranno inoltre in grado di sviluppare progetti per nuovi modelli di imprenditorialità e produzione culturale.

Alcuni argomenti in programma.

  • Design per le arti.
  • Progettazione di prodotti e servizi per il sistema dell'arte (musei, gallerie, fiere ...).
  • Progettazione di spazi innovativi per mostre ed altri eventi nel campo dell'arte e del design, con l'obiettivo di coinvolgere un nuovo pubblico.
  • Progettazione di impianti con / per gli artisti Arte e prodotti digitali Innovazione culturale.
  • Prodotti e servizi per la fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale (architettura, paesaggi, oggetti, documenti d'archivio).
  • Indagine del valore economico, e non solo, di opere d'arte e design (strumenti di valutazione).
  • Scrittura critica in arte, architettura e design in vista della diffusione di contenuti culturali.

Il programma del master in Design for Arts and Cultural Innovation offre un corso di formazione completo e ben strutturato che permette ai partecipanti di affrontare gli aspetti strategici e di progetto con creatività, in particolare nei settori dell'arte e del design.

Il corso si propone di formare "mediatori" culturali impegnati nei campi dell'architettura e del sistema dell'arte (artisti, curatori, galleristi, giornalisti, tecnici).

Il master dura un anno dal 01/03/2017 al 01/03/2018.

La deadline per presentare la propria richiesta è il 16 gennaio 2017 alle 11:59.

Per maggiori informazioni: Design for Arts and Cultural Innovation.


\ NEWS

14/12/2017

I due giorni di ARTI – Grammatica di una città

I due giorni di ARTI – Grammatica di una città

Il 20 e 21 dicembre il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli e ISMEL proporranno presso il Polo del ‘900 di Torino ARTI - Grammatica di una città: due giorni di riflessioni e celebrazioni sul tema della “rinascita”, intesa in senso ampio come rigenerazione dei luoghi, dei quartieri e del tessuto sociale attraverso la cultura e l'esperienza dell'arte (in concomitanza con il 21/12, giorno del Rebirth-Day di Michelangelo Pistoletto). (...)


14/12/2017

Si riallestisce la GAM

Si riallestisce la GAM

La GAM – Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino inaugura una nuova esposizione permanente delle sue collezioni con un allestimento innovativo, che abbandona l'ordinamento tematico per offrire al pubblico un percorso che ricompone la storia del primo Museo Civico d'Arte Moderna d'Italia e che racconta la storia dell'arte moderna attraverso le proprie raccolte, le acquisizioni e le politiche culturali promosse dai suoi direttori, tra i quali Pio Agodino, il primo alla guida del museo, Emanuele d'Azeglio, Vittorio Avondo, Enrico Thovez, Lorenzo Rovere, Vittorio Viale e Luigi Mallé. (...)


14/12/2017

Al PAV arriva La libera scuola del giardino

Al PAV arriva La libera scuola del giardino

I laboratori della domenica pomeriggio al PAV (Parco Arte Vivente), Domenica=Workshop, sono momenti collettivi che permettono di approfondire le tematiche suggerite dalle opere esposte, dove l'arte contemporanea, la natura e la scienza sono i saperi al centro di appuntamenti pensati per il tempo libero comune di adulti e bambini. (...)