Michele Liuzzi - The Right Mistake

25/01/2018 - 15/03/2018 - Personale
Galleria Raffaella De Chirico

Untitled - Michele Liuzzi - The Right Mistake

Michele Liuzzi ha affiancato un percorso teatrale allo studio del fumetto e della fotografia.
Sovrapponendo immagini d'archivio, l'artista crea lavori destrutturati e frammentati, che sono stati accolti favorevolmente all'edizione 2017 di Zona Maco Foto presso Città del Messico.

La galleria Raffaella De Chirico vuole proporre per la prima volta il percorso formativo e rielaborativo dell'artista.
La deframmentazione si svela essere l'unicum che perpetra il lavoro di Liuzzi in un continuo work in progress.

In mostra, attraverso uno scenario teatrale unico, verrà esibito il risultato dei venti anni del suo percorso di lavoro: la ricerca gestuale, ora rielaborata da un punto di vista concettuale, si trasforma in frammentazione tridimensionale.

Saranno esposte una serie di installazioni composte da plastica e materiale di recupero, in cui l'artista osserva il mondo circostante e forma percorsi artistici con ciò che lo circonda.
Osserva il potenziale, usando cemento, sabbia, piccoli sassi, calcinaccio e gesso, tutti materiali che normalmente vengono usati per la costruzione di abitazioni.
Per Liuzzi sono basi per un nuovo lavoro, un percorso differente.

Galleria Raffaella De Chirico.
Via della Rocca 19 - Via Giolitti 52 - 10123 Torino.
Opening: giovedì 25 gennaio 2018, 18:30 – 21:30.
25 gennaio 2018 – 15 marzo 2018.


\ NEWS

22/02/2018

Andrea Segre ospite al Valsusa Filmfest

Andrea Segre ospite al Valsusa Filmfest

Domenica 25 febbraio 2018, alle ore 18, avverrà la proiezione del film “L’ordine delle cose” di Andrea Segre. Il regista sarà ospite del Valsusa Filmfest e presente nella sala del Cinema Sabrina di Via Medail 73 a Bardonecchia in occasione della proiezione della sua pellicola (l’ingresso per il pubblico è libero). (...)




16/02/2018

Al MAO arriva Chinamen

Al MAO arriva Chinamen

Il MAO – Museo d’Arte Orientale dedica una serata al tema dell’integrazione italo-cinese attraverso una proiezione e la presentazione di una graphic novel. (...)