NEXT. Avanti il Prossimo!

04/03/2018 - 04/03/2018 – Installazione
Spazio Parentesi

NEXT. Avanti il Prossimo!

L’installazione, ideata dal poeta Davide Galipò e presentata a Spazio Parentesi domenica 4 marzo 2018, prevede una cabina elettorale in un ambiente in penombra, con due specchi a riflettere l’elettore in alto e in basso, quindi fissati al soffitto e sul pavimento.

NEXT è pensata per essere fruita da uno spettatore per volta, che accede nella cabina elettorale accompagnato da una vecchia canzone che si ripete ossessivamente.
L’elemento teatrale è molto importante: una scrutinatrice avvenente accoglie sorridente l’elettore all’ingresso, dandogli la matita con cui dovrà esprimere la sua preferenza.

L’elettore però non sa cosa lo aspetta: all’interno della cabina, adagiata su un ripiano, c’è la scheda elettorale per la preferenza, ma tutti i simboli sono uguali.

L’effetto straniante di questo elemento, che di fatto annulla il senso dell’azione che è stata richiesta all’elettore, viene accentuato dalla presenza di un inginocchiatoio, posto all’interno della cabina elettorale, sul quale bisognerà poggiarsi per esprimere il voto.

L’unico modo per esprimere una preferenza è lanciare il dado posto sul ripiano e segnare il numero corrispondente alla casella sulla scheda. Le caselle sulla scheda elettorale sono in tutto sei, come le facce del dado; se, per esempio, esce il numero 6, l’elettore dovrà barrare la casella 6.

Altro elemento importante: la luce.
L’interno della cabina elettorale è illuminato da una lampadina a tempo, che si spegnerà ogni cinque minuti, che più o meno corrispondono al tempo necessario durante il quale l’elettore potrà rendersi conto dell’inganno, essere frustrato o  divertito, decidere di stare al gioco oppure rifiutarlo.
In quel momento, la luce si spegne, la musica s’interrompe.
Al suo posto si accende una luce rossa, con su scritto «next», che fa capire all’elettore che il tempo è scaduto e che dovrà lasciare il posto a chi verrà dopo di lui.

All’uscita dalla cabina elettorale, l’elettore viene ringraziato dalla soubrette, che nel frattempo si è trasformata in un uomo travestito. La soubrette-trans attende sorridente che l’elettore riponga la sua scheda nella scatola, saluta. E tutto può ricominciare.

Spazio Parentesi.
Via Belfiore 19 – 10125 Torino.
04/03/2018 - 04/03/2018.


\ NEWS

20/06/2018

Todays Festival: il programma completo

Todays Festival: il programma completo

L’ultimo weekend di agosto Torino ospiterà la quarta edizione di Todays Festival. Annunciato il programma completo degli artisti che si esibiranno sui due palchi a disposizione. (...)




16/06/2018

Christian Marazzi racconta la carta di credito

Christian Marazzi racconta la carta di credito

Oggi la moneta e il linguaggio si sovrappongono a tal punto da diventare inscindibili. La forma del valore delle merci è diventata simultaneamente sia monetaria che linguistica; il valore non dimora più nell’oggetto, materiale o immateriale che sia, ma bensì nella produzione collettiva che permette o meno di organizzare la vita in comune. (...)


15/06/2018

Ai Giardini Reali arriva il Villaggio Coldiretti

Ai Giardini Reali arriva il Villaggio Coldiretti

Approda a Torino il Villaggio Coldiretti e sceglie i Giardini Reali di Levante come sede per la tre giorni dedicata alla buona agricoltura, al benessere alimentare, ai prodotti di qualità a km 0. Si tratta di un’occasione speciale che permetterà al pubblico di accedere eccezionalmente nello spazio ancora oggetto di lavori di restauro e abbellimento. (...)



14/06/2018

A Vercelli un concerto al Museo Borgogna

A Vercelli un concerto al Museo Borgogna

Giovedì 14 giugno 2018, in occasione della seconda delle aperture serali straordinarie, il Museo Borgogna di Vercelli ospita la Big Band vercellese 78 Giri Hot Ensemble diretta da Claudio Bianzino. (...)