La proiezione del docufilm “La corsa dell’Ora”

21/03/2018

La proiezione del docufilm “La corsa dell’Ora”

Giovedì 22 marzo 2018, alle ore 21, tornano le Visioni condivise presso Luoghi Comuni di Porta Palazzo (Via Clemente Damiano Priocca 3, 10152 Torino).

Verrà proiettato in anteprima regionale il documentario La corsa dell’Ora di Antonio Bellia (2017, 64').

Il regista sarà presente in sala per incontrare il pubblico insieme all’editorialista ed ex direttore de «La Stampa» Marcello Sorgi; l’incontro sarà moderato dal giornalista e social media manager dell’AMNC Davide Mazzocco e da Guido Geninatti di Luoghi Comuni Porta Palazzo.

Il documentario ripercorre, tra cinema e fiction, la storia del battagliero quotidiano palermitano, fucina di firme prestigiose, tra cui Marcello Sorgi appena maggiorenne, sempre in prima linea nel denunciare la mafia.

Le vicende del quotidiano, che chiuse i battenti nel 1992, si intrecciano con quelle della Città di Palermo e con l’impegno di tanti intellettuali, giornalisti, scrittori che frequentarono la redazione e che fecero del «L’Ora» qualcosa di più di un semplice giornale d’opposizione.

Nei panni del direttore Vittorio Nisticò troviamo Pippo Delbono mentre Daniele Ciprì ha firmato la fotografia.

La corsa dell’Ora ha recentemente vinto il Nastro d’argento 2018 come migliore docufilm.

L’evento è a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili in sala.


\ COMING SOON

23/02/2019 - 09/03/2019 – Personale
Artgallery37

Mario Fior – Lisbona Perspectives

Mario Fior – Lisbona Perspectives

L’artista Mario Fior reduce da importanti eventi artistici nazionali ed internazionali, presenta, nelle sale di Artgallery37, una serie di 34 opere fotografiche fine art di vario formato, riguardanti Lisbona, la capitale del Portogallo. (...)


23/02/2019 - 10/03/2019 – Personale
Associazione culturale Quasi Quadro

Secco

Secco

Associazione culturale Quasi Quadro presenta Secco, mostra personale di Davies Zambotti, artista che attraverso i suoi lavori ricerca e analizza l’impossibilità della certezza umana, utilizzando il video e la fotografia come un microscopio, una lente con cui poter osservare le ombre fra gli interstizi del quotidiano. (...)