Siege (Assedio)

09/12/2017 - 06/01/2017 - Mostra
Fusion Art Gallery - Inaudita

Siege (Assedio) - Lampedusa 2014

La Fusion Art Gallery - Inaudita presenta la mostra Siege (Assedio) di Sebastiano Mortellaro, artista multidisciplinare siciliano che vive e lavora tra Siracusa e Torino.
La ricerca di Sebastiano è volta principalmente allo sviluppo di temi quali la migrazione, la memoria storica, l'impatto sociale delle politiche pre, neo e post-colonialiste.

“Sebastiano Mortellaro commenta e documenta con il suo lavoro allibito la capacità indefessa che ha l'uomo di reiterare i suoi errori, il morboso interesse per la supremazia e la prevaricazione, l'ansia di conquista, la compulsiva smania di sottrarre cultura ai territori conquistati con l'inganno e la boria di un senso del ridicolo mai veramente analizzato. Politiche del collezionismo d'interesse, ingiustizia tronfia”
Barbara Fragogna.

La mostra è parte dei circuiti COLLA, NEsxT e di ContemporaryArt Torino e Piemonte.

Inaugurazione: Sabato 9 dicembre alle 19, l'artista sarà presente.

09/12/2017 - 06/01/2017.
Piazza Peyron 9g - 10143 Torino.
Ingresso libero.
Orari di apertura: dal giovedì al sabato, dalle 16 alle 19:30 e su appuntamento.
Info:+39 349 3644287.


\ NEWS

19/10/2018

MAU for All

MAU for All

Sabato 20 ottobre 2018 dalle 14:30 alle 17:30, nel Borgo Campidoglio a Torino, si svolgerà l’iniziativa MAU For All, con visita guidata e dibattito. (...)




15/10/2018

A Torino è tempo di Japan Week

A Torino è tempo di Japan Week

Al via la quarantatreesima edizione della Torino Japan Week, rassegna internazionale che offre la possibilità di far conoscere e apprezzare la cultura e l’arte giapponese in Europa e nel mondo. (...)


13/10/2018

Torino. Verso una città accessibile

Torino. Verso una città accessibile

Dal 12 ottobre 2018 al 21 ottobre 2018 Torino ospita in diverse sedi della città la seconda edizione di Torino Design of the City, con oltre 60 appuntamenti dedicati al tema dell’accessibilità riferita a strutture, servizi e attività culturali. (...)