Storie di Startup digitali

11/04/2018

Storie di Startup digitali

Mercoledì 11 aprile 2018, dalle 18:30 alle 20, presso il Circolo del Design di via Giolitti 26/A Torino, avrà luogo l’incontro Storie di startup digitali. Da Airbnb al bike sharing, da una rivoluzione all’altra.

Ospite della serata: Andrea Crociani, General Manager Italia di oBike Global, già Country Manager Italia di OnePlus e Marketing Manager Italia di Airbnb.

Racconterà la sua storia di “startupper digitale”, fatta di esperienze a rischio: lontano dalla “filosofia del posto fisso”, vive con l’incertezza, ma con la grande emozione di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo, per evolvere continuamente.

L’ingresso è libero e gratuito.


\ COMING SOON

25/09/2018 - 31/10/2018 – Mostra
InformaGiovani – Antichi Chiostri

Buonanotte? Buon lavoro!

Buonanotte? Buon lavoro!

Buonanotte? Buon lavoro! è la mostra fotografica organizzata dalla redazione di www.digi.to.it, il magazine online del Servizio Politiche Giovanili della Città di Torino. (...)


27/09/2018 - 11/10/2018 – Personale
MiATB – Spazio espositivo ATB Associazione culturale & Galleria d’arte

LabirinTO

LabirinTO

ATB Associazione culturale & Galleria d’arte continua la serie di mostre personali dedicate ad importanti artisti in campo nazionale ed internazionale con l’appuntamento dal titolo LabirinTO, una mostra personale dei lavori del talentuoso Edoardo Vaira. (...)


27/09/2018 - 01/12/2018 – Mostra
Sedi varie

Mario Lattes dall’informale al figurativo

Mario Lattes dall’informale al figurativo

“Il pennello di Lattes segue gli impulsi, le emozioni, gli abbandoni di una irrimediabile inquietudine”. Così Vittorio Sgarbi nel 1988 ha descritto i lavori di Mario Lattes, editore, pittore, incisore e scrittore, ma anche ideatore di iniziative culturali, scomparso nel 2001. (...)



25/10/2018 - 09/12/2018 – Personale
MarcoRossi artecontemporanea

Traces of affection

Traces of affection

La galleria MarcoRossi artecontemporanea ha il piacere di presentare nella sua sede torinese la mostra personale di Rune Guneriussen, fotografo norvegese reduce da numerosi successi internazionali. (...)