Home Page / Agenda / Al Araba Al Madfuna

Al Araba Al Madfuna

mostra
Al Araba Al Madfuna
dal 02/11/2016 al 05/02/2017
Fondazione Merz

Al Araba Al Madfuna è una grande mostra dell’artista Wael Shawky (Alessandria d’Egitto, 1971) vincitore della prima edizione del Mario Merz Prize.

Il progetto espositivo site specific, a cura di Abdellah Karroum, ruota intorno alla trilogia dei film Al Araba Al Madfuna, presentata per la prima volta nella sua interezza. Wael Shawky invita ad attraversare gli elementi fisici che costituiscono il film: grandi installazioni, storyboards e disegni su pelle d’animale, allestiti in un paesaggio artificiale di sabbia.
L’architettura e la scenografia, insieme alle proiezioni, offrono la possibilità di un’esperienza immersiva tra sogno è realtà e creano un’atmosfera che riprende i riferimenti storici, letterari e cinematografici con cui l’artista ha immaginato le sue storie.

La trilogia riflette sui rituali di narrazione orale della comunità, dove i racconti ripetuti e tramandati nel tempo diventano storie leggendarie che si ripropongono come nuova lettura del cambiamento e del progresso. Nei film bambini vestiti da adulti con la tradizionale gallabiya, con turbante e baffi posticci, raccontano le parabole dello scrittore egiziano Mohamed Mustagab’s Dayrout al-Shareif (1983). La loro narrazione si combina con la messa in scena di un fatto ispirato dall’incontro di Shawky con gli abitanti del villaggio che scavavano dei tunnel sotto casa, nella speranza di trovare dei tesori nascosti, secondo i racconti tramandati dai loro antenati.  In modo analogo, le parabole di Mohamed Mustagab collegano prospettive mitologiche del mondo metafisico, dell’invisibile con il mondo fisico materiale. I racconti scritti in versi, in lingua araba antica, riprendono anche questioni della nostra contemporaneità, in una dualità che si riflette anche nella composizione dei film.

Congiuntamente alla mostra alla Fondazione Merz si apre al Castello di Rivoli una retrospettiva dell’artista, a cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria.

L’evento è inserito nel programma della Notte delle Arti Contemporanee.

Apertura straordinaria: 19.00 - 22.00

Fondazione Merz
via Limone 24, Torino