Home Page / Focus on / Luci d’Artista 2012

Luci d’Artista 2012

Archivio
Due opere nuove e tanti graditi ritorni

Sabato 3 novembre alle ore 17.30 in piazza Carignano si riaccendono le Luci d’Artista - progetto della Città di Torino, realizzato dal Teatro Regio in collaborazione con Iren, Fondazione CRT e il contributo di Camera di Commercio - apprezzata mostra d’arte contemporanea open space, diventata evento simbolo della città.

Dal 1998 a oggi 30 artisti si sono confrontati sull’interazione tra la luce edil paesaggio urbano, indagando le potenzialità materiche, linguistiche e concettuali della “luce”: una “materia non materia” dal fascino indiscutibile, dall'alto valore evocativo e comunicativo e dalla grande versatilità espressiva, raggiunta con i continui perfezionamenti in ambito illuminotecnico.

L’edizione 2012-13 vede l’allestimento di diciassette opere di artisti già conosciuti dal grande pubblico:

Cosmometrie di Mario AIRÒ in piazza Carignano, Vele di Natale di Vasco ARE in via Lagrange, Tappeto volante di Daniel BUREN in piazza Palazzo di Città, Volo su… di Francesco CASORATI in via Garibaldi, Bwindi Light Masks di Richi FERRERO nel cortile Palazzo Reale (dal 5 dicembre 2012), Planetario di Carmelo GIAMMELLO in via Roma, Piccoli spiriti blu di Rebecca HORN al Monte dei Cappuccini, Doppio passaggio di Joseph KOSUTH ai Murazzi, Neongraphy di Qingyun MA alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Luì e l’arte di andare nel bosco di Luigi MAINOLFI in via Maria Vittoria, Il volo dei numeri di Mario MERZ sulla Mole Antonelliana, Vento solare di Luigi NERVO alla Porta Palatina, Palomar di Giulio PAOLINI in via Po, Amare le differenze di Michelangelo PISTOLETTO a Porta Palazzo, My noon di Tobias REHBERGER in piazza Bodoni, Noi di Luigi STOISA in via Pietro Micca e Luce fontana ruota di Gilberto ZORIO al Laghetto di Italia ’61

Quest’anno la collezione si arricchirà di due nuove installazioni: Ancora una volta dell’artista piemontese Valerio BERRUTI realizzata con materiali ecosostenibili e fonti luminose a basso consumo energetico e collocata in via Accademia delle Scienze; Luci in bici di Martino GAMPER, opera in movimento che, grazie alla collaborazione con TOBIKE, esce dagli schemi convenzionali e porta Luci d'Artista lungo le vie della città. Alcune bici sono in mostra in via Carlo Alberto.

Durante l'inaugurazione lo studio torinese di interaction design ToDo in collaborazione con Club To Club interviene in piazza Carignano con un evento-performance, Artificial Dummies: strane creature fatte i luce prendono tra i balconi e le facciate della storica piazza torinese.