Home Page / Focus on / Personale Femminile. Intervista a Ermanno Tedeschi

Personale Femminile. Intervista a Ermanno Tedeschi

Archivio

Fino al 29 maggio, Venezia ospita la prima mostra della rassegna “Personale Femminile”, a cura del gallerista torinese Ermanno Tedeschi

“Mi interessava metter in rilievo l’approccio all’arte di tre giovani donne, con percorsi e sensibilità diverse, ma simili nella delicatezza, nella voglia di creare un proprio linguaggio e nel codice femminile di autoselezione e autocritica elevatissimo sul proprio lavoro. Questa loro severità e onestà intellettuale non solo le contraddistingue, ma genera opere di grande perfezione e interesse.” 

blu-feelings

Spiega Ermanno Tedeschi curatore della rassegna nello spazio El Magazen dell’Arte in Dorsoduro a Venezia. Tre artiste Francesca Duscià, Brigita Huemer Limentani e Barbara Nejrotti si alterneranno per presentare  le proprie opere in un contesto molto suggestivo.

Brigita_legg

La prima mostra vede protagonista Brigita Huemer Limentani, “un’artista di profonda sensibilità e in rapida evoluzione  - sottolinea Ermanno Tedeschi – la sua tecnica si è sempre più affinata ed è diventata, in questi ultimi anni in cui la seguo, vera espressione del suo io artistico, con un processo di sintesi e semplicità che sembra astratto, ma non lo è. In realtà è una nuova frontiera di audacia estetica, bella e perfetta, dietro cui si esprimono sentimenti profondi: il ricordo, il senso della vita, i rapporti umani".

Ne parliamo con Ermanno Tedeschi nell’intervista che segue.